SCANDICCIPPI BURNING

scandiccippiLeggevo alcuni giorni fa il volantino distribuito dal candidato della LEGA NORD LEONARDO BATISTINI.
Il volantino dice:
IL PD TOSCANO STA CON I ROM
ANCHE IL MOVIMENTO 5 STELLE STA CON I ROM
NOI INVECE STIAMO CON GLI ITALIANI
Mi è venuto in mente l’indimenticabile film capolavoro MISSISSIPPI BURNING ed alcune analogie con queste affermazioni.
Anche sulle rive del Mississippi la scelta era chiara:
O si era buoni Americani oppure SI STAVA CON I NEGRI.
Ed anche a Scandicci si ha lo stesso spartiacque:
O SI STA’ CON I ROM oppure si sta con gli Italiani.
Ma nella Lega non ci sono razzisti: dicono solo PRIMA gli italiani. Ma anche in America in fondo non erano razzisti: anche per loro venivano prima gli Americani: gli Americani in prima classe, i negri in seconda, i negri su pullman appositamente destinati, i negri in scuole loro dedicate.
Non ricordo in quale paese del NORD Italia era stato pensato di istituire un pullman per i lavoratori italiani ed uno per gli “altri”.
Anche nel nostro Consiglio Comunale spesso si sono sentire reiterate intolleranze sul fatto che gli ZINGARI prendano la tramvia senza pagare il biglietto, sul fatto che frequentino la biblioteca dando disturbo.
Intolleranze che si tramutano non tanto in una richiesta di maggiori controlli e di maggiori regole, ma che alla fine si sintetizzano nell’assunto: SGOMBERIAMO IL CNR.
Per portali dove? Domanda superflua. Non ha nessuna importanza. Intanto carichiamoli un camion poi si vedrà.
In MISSISSIPPI BURNING i veri americani andavano alle baracche a cavallo portando una croce incendiatae sventolando un cappio.
A SCANDICCIPPI il grande capo, il SALVINI, che sta con gli Italiani, viene a fare un comizio non lontano dal campo ROM portando una ruspa su un camion. DEMOLIAMO IL CAMPO è lo slogan. Arringa la folla omettendo di ricordare che negli anni in cui era al Governo, niente ha fatto su questo argomento.
Quindi dove sono le differenze con MISSISSIPPI BURNING? Ancora non siamo ad incendiare le baracche (ma a in altri campi è successo) non ci sono le sparatorie, ma i principi, i diritti che si mettono in discussione sono gli stessi.
SCANDICCIPPI BURNING, attenzione, potrebbe essere il titolo di un prossimo film.
La canea di commenti che seguono le esternazioni del candidato Batistini in questa campagna elettorale fatta anche sui social è preoccupante: per qualcuno i ROM sono zecche da estirpare, come lo sono zecche i 5 stalle, qualcuno più raffinato vorrebbe termovalorizzarli.
Commenti che fomentano paure piccolo borghesi, commenti di gente forse anche credente che magari la domenica mattina va in chiesa a purificarsi l’anima.
Mi spiace non mi aggrego a questa schiera.
E mi affligge vedere che dopo millenni di storia, dopo parole che ci dicono che gli uomini son tutti uguali, parole di provenienza sia anarchica che cristiana, dopo gli errori e gli orrori che ci insegna la storia della discriminazione razziale, si possa ancora cavalcare queste paure.
Per me gli uomini son tutti uguali ed hanno tutti gli stessi diritti. Dalla nascita. Esistono regole che la civiltà si è data e che bisogna far rispettare per la pacifica convivenza: ma questo vale per tutti e non discrimina nessuno. Ragole e leggi devono essere rispettate a prescindere.
Per il volantino diffuso dalla LEGA NORD qualcuno ci ha detto che potremmo legalmente perseguire l’uso non autorizzato della foto con alcuni nostri rappresentati. Non lo faremo. Quella foto è stata fatta in occasione di un incontro per capire la realtà delle famiglie che vivono al CNR: abbiamo visto volti, donne, vecchi, bambini. Miseria. Paura. Storie. Non ci vergognamo di quella foto, rifaremmo incontro e foto. Umanità, esseri umani che come tali rispettiamo. Nessuno pensi di essere meglio di un altro. Nessuno pensi che da qualsiasi essere vivente non si possa imparare qualcosa.
L’occupazione del CNR è una situazione abusiva e quell’area deve essere sgomberata. Su questo non ci sono dubbi o indugi. Siamo favorevoli allo sgombero anche forzato, ma che avvenga con le procedure che le leggi sui diritti umani, le normative europee e leggi nazionali sulla tutela delle minoranze prevedono. (http://www.parlarecivile.it/argom…/rom-e-sinti/sgombero.aspx)
Quanto alla micro criminalità questa deve essere risolta a prescindere, non è un problema riferibile unicamente ai ROM. Che questi rubacchino e mendichino è un dato di fatto, ma i reati se commessi devono essere puniti singolarmente. Purtroppo a volte, anche se le forze dell’ordine catturano un ladro, questo, in attesa del processo rimane in circolazione, vanificando il lavoro messoin atto per l’arresto e mortificando forze dell’ordine e cittadini.
Ma questa è una questione di volontà politica, è una patologia endemica che il sistema ci impone. Il sistema? Che c’entra? Esagero? Mi spiego.
Credete che la lentezza dei processi che si misura in decenni sia un problema irrisolvibile?
Credete che la burocrazia che affoga le imprese in una giungla di leggi siano un problema insolubile?
Sbagliato. La lentezza dei processi aiuta i potenti a sgamarla fra ricusazioni, eccezioni e prescrizioni.
La burocrazia e le mille leggi tributarie talvolta incomprensibili e contraddittorie aiutano i grandi evasori e vessano i piccoli imprenditori.
Sono due mezzi di controllo del sistema.
Così il problema della criminalità è un altro mezzo di controllo: credete davvero che la polizia senza benzina e con organici ridotti sia un problema irrisolvibile? Non è vero che soldi non ci sono, è questione di priorità politiche.
Più pensiamo alla microcriminalità più cerchiamo tutela nello stato, più guardiamo ai problemi quotidiani e più non guardiamo a problemi più grandi. Non vi sembra strano che in questo ultimo periodo Salvini sia in tutti i Talk Show e che in ognuno di questi non si parli altro che di ROM e di immigrazione? Riflettete, al sistema va bene. Salvini non è un problema, fa parte del sistema, la Lega Nord è un partner rodato. Meglio se abbaia. Meglio che il popolino alzi la voce su un problema irrisorio, così passano in secondo piano problemi più grossi, come corruzione, vitalizi, stipendi da favola, voragini aperte non i soldi dei cittadini.
E su questo argomento la posizione del MoVimento è chiara: che le forze dell’ordine siano messe in grado di controllare efficacemente il territorio, che processi e pena siano veloci ed efficaci nel far rispettare le leggi. A TUTTI.
E tornando a SCANDICCIPPI BURNING. Se questo è STARE CON I ROM: io sto con i ROM. Io sto con gli ultimi. Io sto con il popolo. Io sto con i miei fratelli emarginati, repressi, picchiati, derubati, calpestati, odiati.
NESSUNO DEVE RIMANERE INDIETRO.

Bellastronzata