Recupero dell’Abbazia di S. Salvatore a Settimo: il PD stesso non crede al suo Governo

Probabilmente il PD Scandiccese non crede ad una parola di quello che promette il Governo. E per questo si sta dando un gran daffare a trovare alternative per il recupero della parte privata dell’Abbazia di S. Salvatore a Settimo.
E’ bene ricordare che su questa vicenda c’è un impegno al Governo votato all’unanimità dalla 7′ Commissione permanente al Senato in data 16 aprile 2014. Un impegno preciso al governo per procedere al recupero della parte privata dell’Abbazzia. Non lo sapevate? Leggete qui:
http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede/docnonleg/27895.htm

E’ l’unico atto concreto.
Il progetto di recupero della parte privata dell’Abbazzia come scuola della Magistratura non ha niente di concreto, di scritto: non esiste una dichiarazione scritta di interessi, una dichiarazione di intenti. Ho chiesto conferma al Vice sindaco Giorgi nell’ultima riunione della 1′ commissione:
Dalla sbobinatura:
Valerio Bencini. Abbiamo letto della Badia in questi giorni. Rispetto alla possibilità di utilizzarla come foresteria della Scuola di Magistratura ci sono proposte scritte?
Assessore Giorgi. Sicuramente quando è venuto il Presidente della Repubblica Mattarella disse che avrebbe visto bene questa opportunità. Non è un accordo scritto. Certo che la concretizzazione dipende dalla fattibilità tecnica. Quell’immobile con quelle caratteristiche può dare una risposta vera a quell’esigenza? Se non abbiamo un riscontro sulla capacità tecnica non possiamo rispondere a questa domanda. Maturata un’ipotesi di destinazione di questo tipo, bisogna capire come si può realizzare da un punto di vista concreto.
La Fondazione CRFI ha ritenuto opportuno investire nel finanziare una fattibilità tecnica ed economico finanziaria, da cui potremo avere alcune risposte.

Ma allora, visto che siamo nel campo delle ipotesi, che non c’è niente di concreto, perchè il PD Scandiccese non chiede con forza il rispetto dell’impegno votato unanimemente nella 7′ commissione del Senato?
Forse perchè questa votazione in Commissione è stata perorata con forza dalla Senatrice 5 stelle Michela Antonia Montevecchi? Ed allora viene da chiedersi se il lasciare declinare questa ipotesi, al momento l’unica concreta, sia operare per il bene degli scandiccesi e della Badia o invece non sia dettato da altre motivazioni.

E quindi probabilmente lo sperticarsi del Sindaco a trovare soluzioni fantasione e difformi dal ritorno alla fruzione pubblica di questo capolavoro artistico sta in un fatto molto semplice:
del PD non ci si può fidare. Anche il PD lo sa.

Ascoltate la nostra portavoce in Senato in occasione della discussione della Legge di Bilancio di alcuni giorni fa: rimprovera il Governo di aver caricato questa Legge di tutte le marchette solitamente imbarcate all’ultima ora e di avere diatteso gli impegni già presi nelle rispettive Commissioni, fra cui quella di recupero della parte privata dell’Abbazzia.

Del PD non ci si può fidare. Anche il PD lo sà.

 


Documenti in merito:

https://parlamento17.openpolis.it/atto/documento/id/98478

http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/761608.pdf

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Resaula&leg=17&id=00964764&part=doc_dc-ressten_rs-gentit_302406sassasf&parse=no