Mozione di sfiducia al Sindaco di Scandicci

COMUNICATO STAMPA DEL 25/01/2016

Premesso che il Comune, in seguito all’omesso controllo del piano PEEP, ha gestito in maniera disastrosa il problema sociale che ne è derivato, il Movimento 5 stelle di Scandicci denuncia il comportamento che ha determinato l’applicazione delle penali alla cooperativa UNICA contribuendo al suo fallimento.

Oggi, anche per questo motivo, ben 3500 cittadini, prestatori sociali della cooperativa stessa, rischiano di perdere i risparmi di una vita.

In continuità con gli errori della precedente amministrazione, si aggiunge adesso l’applicazione di una procedura per la riscossione delle suddette penali, dovute come da sentenza del TAR, difforme da quanto stabilito dallo stesso tribunale rendendole di fatto inesigibili. Tale riscossione avrebbe invece portato al Comune una liquidità di cassa da destinare a beneficio della cittadinanza e dei soci prestatori.

Viene quindi depositata una MOZIONE DI SFIDUCIA nei confronti dell’attuale Sindaco di Scandicci, volendo così condannare tutto il sistema di interessi, quantomeno illogici, che negli anni ha caratterizzato il panorama economico di questa città e che, con il nostro ingresso nelle istituzioni, abbiamo promesso di far conoscere e di contribuire al suo smantellamento se necessario.

La mozione è depositata presso la stanza 76 del Comune di Scandicci.

Gruppo Consiliare MoVimento 5 Stelle Scandicci